Home Chi siamo La storia I Progetti Pubblicazioni Donazioni Contatti News

 

Il non utilizzo dei beni Ŕ la principale causa del loro degrado. Questa affermazione trova riscontro immediato nella situazione venutasi a creare in questi ultimi anni per il complesso di Causa Pia D'Adda, disabitato da tempo. Esso assunse l'assetto attualmente visibile tra i secoli XVIII e XIX. Alcune sue parti, per˛, sono pi¨ antiche e potrebbero funzionalmente essere interpretate come strutture complementari del Castello di Capiate. Nel Medioevo era un possedimento della famiglia D'Adda. L'ultimo discendente della linea maschile, il conte abate Ferdinando, alla sua morte (1808) destin˛ l'intero patrimonio alla costituzione di una fondazione benefica, la Causa Pia D'Adda, tuttora esistente e proprietaria di una discreta porzione del territorio della frazione di Capiate.

Vista da Via IV novembre

Anche questa struttura potrebbe essere destinata a funzioni no-profit e funzioni profit integrate tra loro al fine dell'autosostenibilitÓ economica.

In un ottica di valorizzazione che possa determinare ricadute economico-occupazionali positive sul territorio, sarebbe auspicabile l'insediamento di funzioni ricettive, ad esempio secondo una logica di "albergo diffuso" ossia un insieme di stanze/alloggi, anche in diverse strutture ma in un ambito territoriale ristretto, facenti capo ad un medesimo sistema di servizi al pubblico e gestionali.

Ovviamente questa Ŕ solo la nostra idea. Ogni decisione al riguardo compete alla proprietÓ del complesso. 

Attendiamo anche vostre proposte!!!

associazione@capiate.org

               

    

Situazione attuale dell'interno corte

        Particolare ballatoi

 


Home Su Chi siamo La storia Pubblicazioni Donazioni Contatti News

 Copyright Associazione Capiate - Radici nel Futuro ONLUS - cod. fisc. 97643660158
Per problemi o domande su questo sito Web contattare associazione@capiate.org.
Ultimo aggiornamento: 29-01-2018